rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021

Piaggio a Eicma con e-scooter 1, Aprilia Tuareg e Moto Guzzi V100

Tema Future Unlocked a sottolineare l'importanza dell'innovazione

Milano, 25 nov. (askanews) - "Eicma 2021 per il gruppo Piaggio è molto importante perché arriviamo da un periodo che tutti conosciamo di due anni difficili e abbiamo voluto essere presenti non soltanto per rappresentare l'industria italiana delle due ruote ma anche per portare il lavoro di questi due anni, Piaggio non si è mai fermata, con tante novità". Così Davide Zanolin, Direttore Marketing e Comunicazione Gruppo Piaggio, che è presente a Eicma con il tema "Future Unlocked" a sottolineare la centralità dell'innovazione.

Con le sue novità Piaggio punta a dare "entusiasmo ed energia al mercato e alla mobilità in generale. Mobilità che sta cambiando verso l'elettrico e portiamo, infatti, il primo prodotto mass market elettrico che è il Piaggio 1, dopo che quattro anni fa abbiamo portato la Vespa elettrica quando nessuno ancora quasi parlava di elettrico". Piaggio 1 è un "prodotto che forse farà tornare i giovani ad innamorarsi un pochino delle due ruote sostenibile veloce accessibile come prezzo e soprattutto con la batteria estraibile".

Piaggio 1 unisce sicurezza e piacere di guida, con un design accattivante e un comfort di alto livello. Nutrito l'equipaggiamento tecnologico, che include strumentazione digitale a colori, fanaleria full LED e sistema keyless. Piaggio 1 è anche l'unico e-scooter della sua categoria con un capiente vano sottosella, in grado di contenere un casco full jet. Il motore elettrico è integrato nella ruota posteriore: la versione ciclomotore (Piaggio 1), con velocità limitata a 45 km/h, eroga una potenza di 1,2 kW, mentre la versione motociclo (Piaggio 1 Active) monta una unità da 2 kW. In entrambe le versioni la batteria è posizionata sotto la sella, facilmente estraibile in pochi secondi e trasportabile per effettuare comodamente la ricarica in casa o in ufficio.

"Tante novità nel mondo anche moto il ritorno di Tuareg un marchio che mancava da 25 anni sul mercato e che fa tornare Aprilia di diritto nel mondo dell'enduro che conta, con una moto totale, fantastica in off-road ma che si guida come un Aprilia in strada. E' sicuramente una pietra miliare della strategia Aprilia nel futuro. A Eicma 2019 l'avevamo promessa e abbiamo mantenuto la promessa due anni dopo e siamo qui con Tuareg".

Tuareg 660 alza il livello della guida in fuoristrada pur mantenendo la sua indole di grande viaggiatrice grazie ai contenuti tecnici premium, alle performance del bicilindrico da 80 CV e 70 Nm di coppia e al peso ridotto a soli 187 kg a secco. Aprilia Tuareg 660 è innovativa non solo nel concetto, ma anche nel design che privilegia la funzionalità, eliminando ogni particolare superfluo. La ciclistica è stata progettata per un utilizzo "heavy duty", ovvero per il fuoristrada impegnativo. La solidità strutturale è garantita dai sei punti di ancoraggio del motore al telaio.

Novità anche per Guzzi. "Siamo anche alla conclusione dei cent'anni di Moto Guzzi e non potevamo chiudere in modo migliore che portando la Moto Guzzi che non c'è mai stata. La V100 con nuovo telaio, nuovo motore, tanta tecnologia e tanta elettronica come base di partenza per una piattaforma che vedrà svilupparsi le Moto Guzzi del futuro. Quindi siamo convinti di avere delle armi importanti per poter continuare ad affrontare questo periodo difficile ma soprattutto per sostenere questo mercato delle due ruote che sta andando molto bene e che noi vogliamo continuare a spingere".

La Moto Guzzi V100 Mandello è innovativa a partire dal design che parte dalla valorizzazione del bicilindrico, unico e inimitabile. Diverse le novità tecnologiche: aerodinamica adattativa, piattaforma inerziale a sei assi, acceleratore elettronico, cornering ABS, sospensioni semiattive e il quick shift. E sarà la prima Moto Guzzi spinta dal nuovo propulsore bicilindrico "compact block", con architettura a V trasversale di 90 gradi con una potenza è di oltre 115 CV e 105 Nm di coppia, il 90% disponibile già da 3500 giri/min. Quattro i Riding Mode: Viaggio, Sport, Pioggia e Strada ognuno dei quali gestisce 3 differenti di mappe motore, 4 livelli di traction control, 3 livelli di freno motore e (nella versione che le prevede di serie) anche la taratura delle sospensioni semiattive hlins.

Si parla di

Video popolari

Piaggio a Eicma con e-scooter 1, Aprilia Tuareg e Moto Guzzi V100

Today è in caricamento