rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Soldi e politica / Roma

Stadio della Roma, a processo anche il tesoriere della Lega e un senatore di Italia Viva

Tredici rinvii a giudizio nell'ambito del filone sul finanziamento illecito legato allo stadio della Roma

La gup di Roma Annalisa Marzano ha rinviato a giudizio 13 persone nell'ambito del filone sul finanziamento illecito legato all'inchiesta sullo stadio della Roma. Vanno a processo, tra gli altri, Giulio Centemero, deputato della Lega, Francesco Bonifazi, ex tesoriere del Pd, ora iscritto a Italia Viva, l'ex presidente dell'assemblea capitolina Marcello De Vito e l'imprenditore Luca Parnasi, accusato di aver finanziato per anni la politica per avere agevolazioni in appalti pubblici.

Si tratta infatti del filone di indagine relativo ai finanziamenti alla politica che sarebbero partiti dalla società Pentapigna di Parnasi. Centemero è accusato di finanziamento illecito: sotto la lente degli inquirenti ci sono 250mila euro erogati tra il 2015 e il 2016 in due tranche all'associazione Più Voci, presieduta dal deputato del Carroccio. Sia a lui che a Parnasi, la Procura contesta anche il reato di autoriclaggio per soldi trasferiti a Radio Padania. Francesco Bonifazi invece è accusato di finanziamento illecito ed emissione di fatture per operazioni inesistenti. La Procura gli contesta 150mila euro ricevuti dalla Fondazione Eyu, presieduta all'epoca dei fatti da Bonifazi.

Nel procedimento si sono costituiti parti civili fra gli altri Campidoglio e Regione Lazio. La prima udienza è fissata per il 21 dicembre davanti all'ottava sezione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio della Roma, a processo anche il tesoriere della Lega e un senatore di Italia Viva

Today è in caricamento